martedì 28 febbraio 2012

Naturale come la luce / intervista su Quaranta3cento / Barbara Palmisano






Con grande piacere condivido con voi l'intervista uscita nella rivista Quaranta3Cento del mese di Marzo.
Mi sono davvero divertita molto a parlare del mio modo di percepire e realizzare la fotografia.
Ringrazio di cuore Angelica e Giovanni Alpi per aver apprezzato il mio lavoro e per avermi dedicato due pagine davvero splendide...avete descritto la mia fotografia dipingendola con parole meravigliose...GRAZIE!

Ecco qui l'articolo:

- E' probabilmente il giorno più freddo dell'anno quello in cui incontriamo Barbara. Arriva puntualissima in bicicletta, sfidando neve e ghiaccio che in questo periodo sono diventati parte integrante del paesaggio cittadino.
Riposta in un cassetto la laurea in legge, conseguita dopo un diploma classico, Barbara ora si dedica anima e cuore ( ed estrema devozione!) alla sua più grande passione, che in 4 anni ha trasformato in professione: la fotografia .
Ritrattista per indole (le basta osservare un viso per capirne all'istante le peculiarità), Barbara rientra nella categoria dei natural light photographer, ovvero quei fotografi che scattano solo con luce naturale.
"Spesso utilizzo un bianco e nero puro e il resto lo faccio fare alla luce...chi ha lavorato con me sa con quanta attenzione cerco il posto migliore per scattare e con quale velocità scappo dalle zone buie e piatte!"
Perchè a volte basta " un riflesso di luce per creare quel velo magico tra il soggetto e il mondo..."
Ed eccola in giro per la città, lungo una strada o nel sentiero di un parco, a cercare la location che l'aiuti a trasformare, per un pomeriggio, il suo soggetto in angelico ritratto: "tutto ciò che esce dalla mia lente deve essere meraviglioso" -premette- "armonia, eleganza, toni e colori piacevoli: questo è ciò che ricerco e che le mie immagini devono esprimere". Ed è così che le persone che lei ritrae (ragazze, giovani mammme, bambini e, talvolta, uomini)abbandonano per un istante lo status di comuni mortali per trasformarsi in eterei esseri celestiali.
Perchè Barbara ha un dono, una caratteristica che non si impara sui manuali di fotografia, ed è la capacità di estrapolare da un volto la sua vera essenza, lasciandone integre le caratteristiche, celandone i difetti ed evidenziandone il bello: "in ogni viso ci sono aspetti più gradevoli, ma spesso non ce ne accorgiamo. Io, nelle mie fotografie, cerco di mettere in risalto tutto ciò".
E per far questo, la nostra fotografa, non trascura nemmeno un particolare: dall'ambiente al fascio di luce, passando per il look e gli accessori.
"Studio sempre le persone che devo ritrarre, le osservo, dialogo e suggerisco loro l'abbigliamento più adatto: a volte basta un dettaglio come una sciarpa in lana intrecciata o un colore tenue per ottenere un risultato sorprendente". E anche il suo frequentatissimo blog in puro stile shabby chic trasmette d'impatto quell'atmosfera soft e romantica che si respira nei suoi scatti.
Femminile, delicata, essenziale e morbida: così è la fotografia di Barbara Palmisano, esile fatina che tramuta ogni immagine in favola incantata.-


18 commenti:

  1. Che bell'articolo :) :)
    Congratulazioni!
    xoxo
    G

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Giulia, un articolo che mi ha commosso!;)

      Elimina
  2. Che bello Barbara, congratulazioni!!!! Un abbraccio

    RispondiElimina
  3. Articolo ed intervista meritatissimi!
    Cinzia

    RispondiElimina
  4. Complimenti, è un bellissimo articolo! :)

    RispondiElimina
  5. un articolo perfetto per una grande fotografa!
    bravissima!

    RispondiElimina
  6. Felizidades! Un bellissimo articolo che ti rispecchia da vero.
    T'immagino anche io, fatina in bicicletta!

    besos

    RispondiElimina
  7. Manco da un pò...
    Ho sfogliato le ultime pagine del tuo blog e questa mi sembra la più adatta per commentare...
    Ti immaginavo proprio cosi!!! "fotografa con il cuore"!
    :))
    Gianly

    RispondiElimina