lunedì 19 luglio 2010

{ L’ultima riga delle favole }

L’ultima riga delle favole






















Quando ho rivisto questa foto, scattata un po' di tempo fa, ho pensato al titolo del libro di Massimo Gramellini, L’ultima riga delle favole, e ho pensato che rappresentasse a pieno il contenuto di questo scatto.
Una giovanissima ragazza, uno sguardo intenso ma quasi perso e ancora nel mondo delle favole. Anche un velo di tristezza potete scorgere, se osservate attentamente ...e più osservate più troverete negli occhi, ad una ad una, le parole.."l'ultima...riga..delle favole..".
La lettura è un'altra mia passione e riuscire ad abbinare titoli di libri ad una foto unisce due mondi che mi appartengono e che mi stimolano. A volte è sufficiente accomunare il titolo del libro al proprio scatto, altre volte non il titolo ma il contenuto..insomma una scoperta continua di abbinamenti che credo continuerò a fare molto spesso!
Questo primissimo piano porta con sè colori leggeri, sfumati di verde, che riescono a mettere in risalto le labbra ed i suoi solchi e gli occhi. La pelle quasi incolore contrasta perfettamente con la tonalità scura dei capelli.
E' un tipo di elaborazione che non uso spesso ma che amo molto. Prediligo le atmosfere surreali e questo tipo di tonalità, abbinato alla giusta foto, aiuta molto.
Un aspetto di questo scatto che mi sta molto a cuore sono le labbra: con la loro tonalità decisa,con le pieghe in evidenza e con il loro turgore ricordano la fine dell'infanzia e di conseguenza...l’ultima riga delle favole...




blogger barra

sabato 10 luglio 2010

{ Vento d'estate }

{  Vento d'estate }



Cosa c'è di meglio di una bella giornata di sole e di vento? Torno ad aggiornare il mio blog con questo ritratto.
Caratteristiche: vento, colori e sfondo.
Ho scattato questa foto in un bellissimo pomeriggio d'estate, con il vento che mi faceva compagnia...e lo ringrazio vivamente perchè ritengo che i capelli mossi dal vento siano davvero deliziosi. L'aria ha il potere di movimentare la foto e di renderla unica. A volte basta poco per creare la giusta atmosfera e per creare una nuova pettinatura! In genere prediligo gli scatti in bianco e nero, ma quando i colori sono così brillanti non me la sento davvero di rinunciare a queste tonalità. Colore preponderante è il marrone dello sfondo che si armonizza con quello dei capelli e quello degli occhi. Tre toni simili ma diversi.
Il legno, come ho già più volte detto, è un ottimo alleato dei fotografi e della fotografia..assume delle tonalità e dei riflessi sempre molto interessanti, io ne vado matta! Quando ho visto questa parete non ho resistito e ho fatto subito qualche scatto.
Il vestito della modella quasi non si vede..è essenziale e si scoprono solo gli spallini (tipici di una foto estiva). Per dare maggior profondità di campo ho posizionato la modella in modo non frontale e con la spalla che si avvicinasse il più possibile alla linea del naso.
Foto scattata con nikkor 50mm alla massima apertura (è fenomenale, non mi stancherò mai di dirlo!).
L'ultimo dettaglio "estivo" lo trovate in basso a sinistra della foto...il verde acceso del prato: inizialmente avevo pensato di renderlo meno vivace, di abbassare i toni, ma poi ho pensato che un verde così intenso ( mi ricorda la menta fresca) era l'ideale per uno scatto di inizio estate.






blogger barra

giovedì 1 luglio 2010

{ Foto e ricetta } : frittata con cipollotti e patate

{ R e c i p e } : omelette with onions and potatoes


















La foto di oggi è ispirata alla cucina e ad una mia passione: la frittata.
Prima di cucinare ho  fatto una foto ad uno degli ingredienti principali, i cipollotti.
Uno still life che ha come oggetto un alimento e che ha il solo scopo di rappresentare nel migliore dei modi l'alimento nella sua essenzialità.
E' uno scatto molto semplice, dalle tonalità delicate e che ho cercato di impreziosire con un tagliere in legno (che ricrea l'atmosfera della cucina). Ho poi applicato una leggera texture tono su tono, per mantenere l'armonia dei colori e per arricchire l'immagine.

Dopo questa foto bisogna cucinare!

Eccovi qui la ricetta che ha ispirato questo still life:

1) Lessate una patata abbastanza grande
2) Quando è fredda tagliatela a dadini abbastanza piccoli e fatela saltare in padella con un po' di burro, poi aggiungete i cipollotti tagliati sottili e salate
3) Sbattete le uova in un piatto, aggiungete sale, pepe e una spruzzata abbondante di parmigiano.
4) Quando i cipollotti saranno ben appassiti versate il composto di uova nella stessa padella contenente le patate e i cipollotti e cuocete da entrambi i lati.

Buon appetito!




blogger barra