lunedì 31 maggio 2010

{ Still life : Apple }


"Batticuore"♥


Still life, la mia seconda passione dopo i ritratti!
Fotografare oggetti  mi rilassa da sempre. Mi piace aver inventiva e creare sempre nuove composizioni, anche arrangiandomi con quello che trovo in casa! A volte la voglia di fotografare mi prende all’improvviso e se non ho il tempo di uscire mi accontento di quello che trovo. Molto spesso, sia per scelta, sia per necessità, ho fotografato le mele….le trovo particolarmente affascinanti! Le mele rosse sono certamente le mie preferite, se scelte con attenzione hanno colori davvero stupendi.
Un primo piano molto ravvicinato per questa mela dal colore rosso intenso.
Per renderla più bella ho accuratamente lavato la sua superficie, per renderla più brillante e poi l’ho cosparsa di acqua. Le gocce sulla frutta, a mio parere, sono sempre molto accattivanti.
Ho evitato di puntare il fuoco sul picciolo, ho preferito puntare sulla buccia della mela e sulle famose goccioline…affinchè lo sguardo cadesse proprio su quel punto…ho cercato di renderla il più appetibile possibile!
Quando fotografo oggetti cerco sempre di renderli più belli ed interessanti di quanto lo siano in realtà. Sfrutto i punti di forza e li interpreto secondo il mio gusto personale. In questa mela ho visto bellezza, golosità, passione e anche amore. Il titolo è “batticuore”, proprio perché racchiude insieme tutte queste cose. Mi sembra quasi di sentirla pulsare..come un cuore, non più una semplice mela!
In questo caso ho applicato, in post poduzione, un filtro, molto leggero, di color rosso-rosa. Mi sono avvicinata alla finestra e ho sfruttato la luce naturale, mia inseparabile compagna di fotografia! :) Una lente che permetta foto ravvicinate è in questo caso indispensabile.
Dare un’anima agli oggetti è il mio obbiettivo principale…
Una mela non è solo una mela…




blogger barra

venerdì 28 maggio 2010

{ Soft purple }


giulia34blog


La scelta di oggi è caduta su questa foto, fatta in una mattina di inizio autunno…Ho scelto una foto a colori, sia per cambiare rispetto al post precedente, sia per parlare un po’ dell’ aspetto cromatico dei  mie ritratti.
Non c’è dubbio che io prediliga i ritratti in bianco e nero, sono più incisivi, più misteriosi e più magnetici. Fare un  bel  ritratto con i colori giusti è più impegnativo e più difficoltoso oserei dire, ma le soddisfazioni sono poi forse maggiori se il risultato è quello che speravamo!
La modella in questo caso indossava un maglioncino di un colore tra il lilla e il viola e una camicetta in tinta. Ho preso spunto da questo per elaborare le cromie in post-poduzione. Ho scelto di applicare quindi un leggero filtro lilla che conferisse una leggera tonalità (lilla) a tutta la foto..così anche le labbra hanno assunto una leggera tonalità in tinta con i vestiti. L’armonia dei colori è un aspetto fondamentale, non va mai tralasciato, bastano piccoli accorgimenti per rendere una foto molto più armoniosa e piacevole da guardare. Anche lo smalto delle unghie(anche se rosso fuoco) è stato smorzato nel suo colore dal filtro lilla, divenendo un rosso molto più debole e quindi più indicato a confondersi con gli altri colori predominanti della foto (che sono il marrone, nella tonalità dei capelli, degli occhi e anche dello sfondo e il viola ovviamente).
Posizione della mano e sguardo della modella vanno di pari passo: solo uno sguardo così intenso poteva unirsi a quella mano posizionata in modo così delicato ma misterioso, con le dita morbide  e leggermente aperte. Per questo prima ho fatto posizionare la mano e poi ho suggerito lo sguardo da fare. E’ una sorta di linguaggio “fotografico”del corpo.
In questo ritratto non solo gli occhi  come elemento predominante ma anche la mano, le dita e la sua morbida posizione…anche un primo piano abbastanza stretto come questo ha permesso di avere più elementi a disposizione su cui poter giocare! Un ritratto a colori sì, ma colori molto morbidi, dall’aspetto volutamente desaturato.
Lo sguardo della modella diretto in camera poi è qualcosa a cui difficilmente rinuncio, perché mi piace l’idea di potermi perdere in quegli occhi, anche a distanza di tempo, e mi piace l’idea che altri si possano perdere in questo sguardo...




blogger barra

martedì 25 maggio 2010

{ Eyes without a face }

 




Dunque dunque dunque...qual'è la foto più adatta per inaugurare il mio Blog???
Direi sicuramente questo black and white...
E'  il modo migliore per introdurre la mia personale concezione del  ritratto, il mio modo di fotografare le persone; "gli occhi prima di tutto", questa è la prima cosa che mi viene in mente! Questa foto rappresenta appieno il mio concetto..solo gli occhi in questo scatto, nulla di più e nulla di più serve in questo caso direi.
Per conferire alla foto un aspetto ancora più surreale ho contornato il viso della modella con una grossa sciarpa di lana (presa in un piccolo negozietto tempo fa), a trame molto larghe e con qualche filo più luminoso che rende la texture più viva e brillante. E' una sciarpa che ho utilizzato e facilmente adattato alle diverse situazioni; ha anche un bellissimo colore che qui non si può cogliere, ma la vedrete presto in altri scatti! 
E poi ci sono loro, Gli Occhi, i protagonisti indiscussi...(in questo caso sono privi di qualsiasi trucco, non è necessario un trucco pesante per ottenere una foto d'impatto).
Utilizzo la maggior parte del mio tempo per cogliere l'attimo, per cogliere il momento nel quale l'anima affiora..gli occhi possono dire molto e contemporaneamente lasciare un certo alone di mistero: questo binomio è qualcosa a cui non posso rinunciare.



blogger barra